40 ANNI DI STORIA SUI PEDALI 1979-2019

//40 ANNI DI STORIA SUI PEDALI 1979-2019

40 ANNI DI STORIA SUI PEDALI

EGNA. Il 3 aprile 1979, un breve articolo pubblicato sul quotidiano Alto Adige annunciava timidamente la nascita di un club ciclistico con l’intento di riunire gli appassionati delle due ruote di Egna e dintorni. Dopo 40 anni il Bike Club Egna Neumarkt è un sodalizio solidamente ancorato nel panorama sportivo provinciale, regionale e nazionale e recentemente ha voluto onorare questo importante traguardo con una festa in famiglia a cui hanno partecipato alcuni personaggi che hanno fatto la storia del club, dalla sua nascita ad oggi. Nato appunto nel marzo 1979 come S.C. Unterland Market R.V. (dal nome dello sponsor, un supermercato locale) era, all’epoca, l’unica associazione ciclistica della Bassa Atesina ed una delle poche dell’intera provincia di Bolzano. Primo storico presidente fu eletto Herbert Girardi che, per l’avvio della società, poteva contare sul direttivo composto da Roland Robatscher (vicepresidente), Elio Cirimbelli (segretario), Giorgio Piffer (cassiere) ed i vari Thomas Walter, Valentino Peruzzo, Herbert Rudolph, Mario Cimadon, Luigi Betto e Luciano Favaro in qualità di consiglieri. Gli iscritti al club furono subito una quarantina, aumentati esponenzialmente gli anni successivi grazie anche ad una intensa attività giovanile ed all’organizzazione di gare a livello locale facendo conoscere il mondo sportivo della bicicletta alla Bassa Atesina. Questo primo gruppo dirigente svolse un grande lavoro per i circa quattro successivi anni e, a dicembre 1983, le nuove elezioni confermarono unanimamente Herbert Girardi al vertice della società con il nuovo direttivo così composto: Mario Cimadon (vice), Renato Baldo, Germano Cimadon, Tullio Berghem, Dieter Schmid e Sergio Zorzi. I “ramarri” giallo-verdi di Egna (così venivano soprannominati nell’ambiente ciclistico) si distinguevano nel frattempo sia a livello giovanile che amatoriale in gare regionali e nazionali conquistando anche alcuni importanti titoli mentre si ponevano le basi per l’organizzazione di alcune competizioni attive ancora ai giorni nostri. Nel 1989 la prima svolta societaria: le redini del team vengono prese in mano da Roberto Mich, noto ciclista della zona, che, con l’apertura del suo negozio di biciclette nel paese, forma anche una nuova società che prenderá l’attuale denominazione di Bike Club Egna Neumarkt. Erano gli anni dei primi rampichini ed infatti, l’attività del nuovo corso societario si improntava, oltre all’amata bici da corsa, anche sulla mountain bike. Nuovi anche i colori sociali che seguivano di volta in volta la volontà degli sponsor dal giallo, al nero, all’arancio. In quegli anni nasceva anche la gara di mountain bike che si snodava sui sentieri di Mazzon, antenata dell’evento che viene organizzato tutt’oggi il 25 aprile di ogni anno e che nel corso del tempo ha conseguito una fama ed un prestigio extraregionale. Nel 1999, dieci anni dopo aver preso in mano il club, Roberto Mich lasciava la presidenza ad Arthur Cappelletti che è a tuttora saldamente al timone della società della Bassa Atesina. Nel corso di quest’ultimo ventennio la società ha variato nuovamente i propri colori sociali assumendo ormai da parecchi anni e stabilmente l’attuale rosso-bianco e nero. Oggi, il sodalizio conta circa 250 soci e 10 direttori sportivi che, nel periodo tra marzo ed ottobre, suddividendosi tra Egna, Montagna e Salorno curano quotidianamente gli allenamenti di un centinaio di ragazzi, cercando di inculcare loro oltre le regole basilari della strada, anche la passione per le due ruote. Oltre alla già citata gara di mountain bike del 25 aprile, annualmente vengono organizzate anche due manifestazioni per i ragazzi a Villa ed a Salorno, che fanno parte del circuito minibike della Val di Fiemme. L’ultimo decennio è stato sicuramente il più prolifico a livello di vittorie e di titoli conquistati: ricordiamo l’apice raggiunto nel 2012 con la conquista del titolo mondiale di Beltain Schmid nella specialità team relay accompagnato da innumerevoli maglie tricolori e da titoli regionali e provinciali nella mountain bike, su strada, nel ciclocross e su pista. “È molto significativo il fatto che in 40 anni di storia, sono stati solamente tre i presidenti che si sono succeduti alla guida della società” – le parole di Arthur Cappelletti nel suo intervento – “Mi sento di ringraziare in primis i soci fondatori che hanno creato e lasciato alle generazioni successive delle solide fondamenta grazie alla loro dedizione ed alla loro grande passione per il ciclismo. È un onore per me rappresentare questo movimento anche se mi rammarica il fatto di non poter ancora contare su una sede sociale adatta alle nostre sempre maggiori necessità burocratiche e logistiche. Speriamo infine di poter vedere realizzato un nostro progetto: quello di regalare ai nostri piccoli numerosi bikers un bike park dove poter imparare e divertirsi in sicurezza. Un grazie và a tutti i soci, i simpatizzanti ed ai volontari che ci hanno sostenuto nel corso degli anni e che continuano a sostenerci nel presente e speriamo nel futuro” – conclude il presidente. In una sua citazione, Albert Einstein diceva che “La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l’equilibrio devi muoverti”. L’equilibrio fisico e mentale è indispensabile per migliorare la qualità della vita ed é proprio questo che anima lo spirito inesauribile degli appassionati delle due ruote ad Egna da quarant’anni a questa parte.

 

Fabio Cimadon

 

 

BIKE CLUB EGNA-NEUMARKT

Sito internet: www.bike-club-neumarkt.it

Attuale direttivo: Josef Terleth (vice), Helmuth Flor (segretario), Michele Baldo, Ferdinando Baldo, Thomas Heuschreck, Klaus Fruet, Igor Gottardi.

Principali titoli vinti dal 2009:

– 1 Campionato del mondo di mountain bike

– 11 Campionati italiani tra mountain bike, strada e pista

– 1 Coppa Europa di downhill

– 5 Campionati regionali in varie specialità

2019-12-19T20:31:07+00:00